TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

Nuovo singolo Piango per te di Silvia Olari. Video da ascoltare e vedere

La novità musicale del talento di Amici

Redazione MyTag.it Redazione di MyTag.it - Sito web autore
Nuovo singolo Piango per te di Silvia Olari. Video da ascoltare e vedere

Lei è stata una delle protagoniste tanto amate di Amici, il talent show di Canale 5 che ha visto trionfare quest’anno Emma Marrone. Lei, invece, è Silvia Olari pronta a tornare sul palco della musica con il nuovo singolo ‘Piango per te’. Il brano ha un ritmo incalzante ed è caratterizzato dalle sonorità anni 50.

Il testo racconta del rapporto tra forza e fragilità e viene cantata con la solita profondità ed emozione cui questa ragazza ci ha abituato. La canzone è accompagnata da un video, prodotto da Televisionet ed è girato fra binari, vagoni e vecchi container abbandonati.

Nelle immagini una ragazza in fuga con la sua borsa dal contenuto misterioso, che affronterà, in un inseguimento all’ultimo respiro, i pericoli e le minacce provenienti dai suoi inseguitori.


Testo: Piango per te

Spengo la luce accesa,
fragile e offesa mi guarda da un pò.
E’ una frenesia incompresa,
di fare a pezzi un passato ingrato.
Mi chiedo se è normale,
Sbattere un pugno e
sentirsi così.
Persa in un temporale,
nel buio di un’alba crudele e lontana
Ero felice quando aprendo gli occhi
ritrovavo te.
Già ci credevo in questa favola.
Ma il tempo si è preso gioco di me.

RIT. E vado incontro a vento e grandine
e ancora io piango per te
E conto i passi lenti e aridi
un altro sentiero non c’è.
Ascolto il battito imponente del
mio cuore che soffre di più.
A breve sorte del mio cielo,
ed io ancora io piango per te.

Un’altra luce accesa,
e un desiderio che riaccenderò
con la frenesia indifesa
di fare a pezzi il presente però,
quello che sento adesso,
è un nodo in gola che soffocherà…
un grido nel silenzio,
in questa mia notte che inchioda
una nuova speranza dentro al dolore

RIT. E vado incontro a vento e grandine
e ancora io piango per te
Contando i passi lenti sento che
un altro percorso non c’è
Ascolto il battito imponente che
mi spinge a soffrire di più,
A brevi istanti del mio cielo,
ed io ancora io piango per te.

La notte è timida e nasconde gli orizzonti
quei traguardi che io ho raggiunto in salita.

RIT. Ma vado incontro a vento e grandine
e ancora io piango per te
Riconto i passi lenti e aridi,
un altro sentiero non c’è.
Rallenta il battito di un cuore
che mi spinge a soffrire di più.
Non posso credere al domani,
se ancora io piango il passato,
se ancora io piango per te,
ancora io piango per te,
ancora io piango per…

Spengo la luce accesa,
fragile e offesa mi guarda da un pò.
E’ una frenesia incompresa,
di fare a pezzi un passato ingrato.
Mi chiedo se è normale,
Sbattere un pugno e
sentirsi così.
Persa in un temporale,
nel buio di un’alba crudele e lontana
Ero felice quando aprendo gli occhi
ritrovavo te.
Già ci credevo in questa favola.
Ma il tempo si è preso gioco di me.

RIT. E vado incontro a vento e grandine
e ancora io piango per te
E conto i passi lenti e aridi
un altro sentiero non c’è.
Ascolto il battito imponente del
mio cuore che soffre di più.
A breve sorte del mio cielo,
ed io ancora io piango per te.

Un’altra luce accesa,
e un desiderio che riaccenderò
con la frenesia indifesa
di fare a pezzi il presente però,
quello che sento adesso,
è un nodo in gola che soffocherà…
un grido nel silenzio,
in questa mia notte che inchioda
una nuova speranza dentro al dolore

RIT. E vado incontro a vento e grandine
e ancora io piango per te
Contando i passi lenti sento che
un altro percorso non c’è
Ascolto il battito imponente che
mi spinge a soffrire di più,
A brevi istanti del mio cielo,
ed io ancora io piango per te.

La notte è timida e nasconde gli orizzonti
quei traguardi che io ho raggiunto in salita.

RIT. Ma vado incontro a vento e grandine
e ancora io piango per te
Riconto i passi lenti e aridi,
un altro sentiero non c’è.
Rallenta il battito di un cuore
che mi spinge a soffrire di più.
Non posso credere al domani,
se ancora io piango il passato,
se ancora io piango per te,
ancora io piango per te,
ancora io piango per…

 

Autore: Redazione MyTag.it

Data di pubblicazione: 23/08/2010

Categoria: Musica - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news