TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

Exubera, l'insulina spray presto disponibile in Italia

Il farmaco, che sarà immesso sul mercato Usa con il nome di Exubera, è prodotto dalla Pfizer

Michele Basso A cura di Michele Basso - Sito web autore
Exubera, l'insulina spray presto disponibile in Italia

L'insulina sotto forma di polvere inalatoria ha ottenuto l'approvazione negli Stati Uniti. Il farmaco, che sarà immesso sul mercato Usa con il nome di Exubera, e' prodotto dalla Pfizer.

I diabetici possono prevenire complicanze quali patologie cardiache, cecità e amputazioni con una dieta sana, attività fisica, farmaci per uso orale o iniezioni di insulina. Molte persone però hanno un'avversione per gli aghi ed evitano di iniettarsi l'insulina più volte al giorno, hanno affermato i rappresentanti della Pfizer e alcuni membri della commissione.

L'Exubera costituisce una forma di insulina ad azione breve che i diabetici possono utilizzare prima dei pasti. Molti pazienti dovranno comunque continuare ad assumere insulina ad azione prolungata mediante iniezioni.

La Fda ha ritardato la sua decisione per tre mesi in modo da poter rivedere i dati sul trattamento del diabete. La commissione europea ha approvato la Exubera solo per uso da parte di adulti. Secondo gli analisti, le vendite dell'insulina spray potrebbero raggiungere la somma di 1 miliardo di dollari all'anno per la Pfizer che di recente ha acconsentito a pagare alla Sanofi-Aventis 1,3 miliardi di dollari per ottenere i diritti mondiali sulla medicina per i diabetici di tipo 1 e 2.

"L'insulina da inalare segna una vera svolta per i diabetici". A dirlo e' il presidente dell'Associazione Medici Diabetologi, Umberto Valentini, direttore dell'Unità Operativa Diabetologia e Malattie del Metabolismo degli Ospedali Civili di Brescia.

"In Italia arriverà nel giro di un anno - prosegue - e certamente cambierà la vita dei pazienti. Si tratta infatti della prima alternativa alla via iniettiva da quando l'insulina e' stata introdotta sul mercato negli anni '30". Numerosi, spiega Valentini, sono stati i tentativi per trovare vie di somministrazione per escludere l'ago della siringa che da sempre accompagna i diabetici, ma tutti sino ad oggi fallimentari.

"In media un diabetico deve assumere insulina per iniezione 4 volte al giorno e anche se le 'penne con cartucce' sono pratiche, c'e' sempre l'ago da cambiare e l'iniezione va fatta sulla pancia o al massimo sulla coscia - precisa l'esperto - lo spray e' dunque un sistema molto innovativo. Oggi il nuovo prodotto occupa uno spazio maggiore rispetto agli spray per asmatici (circa quello di due pacchetti di sigarette), ma in futuro l'erogatore sarà  più piccolo".

Potrà lo spray soppiantare completamente l'ago? "Per alcuni pazienti già da subito - dice Valentini - anche se la quantità di insulina da inalare (che viene assorbita a livello dei polmoni) e' maggiore in rapporto di 10 a 1 rispetto alle iniezioni, le somministrazioni nel corso della giornata resteranno le stesse anche con lo spray".

In alcuni casi le iniezioni sostituiranno la siringa solo parzialmente, pur sempre con enormi vantaggi. "Esistono diversi tipi di insulina - spiega lo specialista - ad azione rapida e immediata e più ritardata. Il nuovo farmaco corrisponde al primo tipo ed e' ottimale per la somministrazione prima dei pasti o su necessità.

Autore: Michele Basso

Data di pubblicazione: 23/03/2006

Categoria: Salute e Benessere - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news