TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

Luis Figo deferito per le accuse a Luciano Moggi dopo Inter-Juventus

Dovrà rispondere per "giudizi lesivi della reputazione di un dirigente di altra società", espressi in occasione del match Inter-Juve del 12 Febbraio scorso

Michele Basso A cura di Michele Basso - Sito web autore
Luis Figo deferito per le accuse a Luciano Moggi dopo Inter-Juventus

Il giocatore dell'Inter Luis Figo Madeira Caeiro è stato deferito dal Procuratore federale alla Commissione Disciplinare presso la Lega Nazionale Professionisti "per avere, nei giorni immediatamente successivi alla gara Inter-Juventus del 12 febbraio 2006, nel corso di dichiarazioni rese ad organi di informazione, espresso giudizi lesivi della reputazione di un dirigente di altra società".

Figo aveva accusato il dg bianconero Luciano Moggi di averlo visto andare dall'arbitro prima della partita. Figo, rispondendo a una domanda di un giornalista che gli chiedeva un commento alle parole di Moggi che lo accusava di essere un "collezionista di contratti", proferiva con un’accusa pesante: "Moggi ci spieghi, piuttosto, che cosa ci faceva nello stanzino dell’arbitro prima della gara. Quando una squadra ti batte con merito non puoi far altro che congratularti, quando vince perchè è aiutata da fattori esterni è normale arrabbiarsi".

E ancora: "Non so perchè Moggi possa assumere simili atteggiamenti da padrone del calcio, e di sicuro nella mia carriera non ho mai incontrato una figura come la sua in altri Paesi".

Ma il giorno dopo la vicenda prendeva tutta un’altra piega: il calciatore portoghese, presente a Berlino alla kermesse della Nike, interrogato dai giornalisti dava ancora un’altra versione della vicenda, facendo una vera e propria marcia indietro.

Figo, infatti, affermava di non aver visto personalmente Moggi parlare con l'arbitro, ma che aveva dedotto questo comportamento dal fatto che i due provenissero dalla stessa scala.

Una dichiarazione incauta, quindi, perchè Figo non sapeva che quella stessa scala portava sia alla tribuna delle autorità sia allo spogliatoio del direttore di gara. Il calciatore, inoltre, concluse la sua dichiarazione dicendo che, per lui, il campionato era assolutamente regolare.

Figo era stato denunciato dalla Juve alla Figc lo scorso 14 febbraio. Il 16 febbraio Figo era stato interrogato dall'Ufficio Indagini a Milano.

Autore: Michele Basso

Data di pubblicazione: 09/03/2006

Categoria: Sport - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news