TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

Formula 1, GP Malesia: per Schumacher la Ferrari è competitiva

La griglia di partenza del gp di Malesia si disegnerà soltanto domattina, fra le 7 e le 8 italiane. Nelle libere del venerdì Michael Schumacher non é andato oltre il sesto tempo nella prima sessione ed il settimo nella seconda, ma il tedesco della Ferrari è soddisfatto

Michele Basso A cura di Michele Basso - Sito web autore
Formula 1, GP Malesia: per Schumacher la Ferrari è competitiva

La griglia di partenza del gp di Malesia si disegnerà soltanto domattina, fra le 7 e le 8 italiane. Nelle libere del venerdì Michael Schumacher non é andato oltre il sesto tempo nella prima sessione ed il settimo nella seconda, ma il tedesco della Ferrari è soddisfatto.

"Pensiamo di essere a posto - dice Schumi - oggi siamo contenti di come abbiamo costantemente migliorato il 'set up' della macchina. E' un fatto incoraggiante. Per quanto riguarda i tempi, mettendo da parte quelli dei collaudatori che svolgono un lavoro diverso da noi altri, credo che il quadro sia abbastanza chiaro".

Ovvero: Renault, Ferrari, McLaren e Honda sono vicine come in Bahrein, con la Williams in agguato. "Io forse sarei potuto essere più veloce con le gomme nuove nella mia prima uscita in pista, ma ho perso tantissimo tempo in una curva del terzo settore. La consistenza delle gomme Bridgestone però sembra piuttosto buona. Penso che siamo competitivi anche qui e spero che potremo lottare per la pole position e per la vittoria anche qui in Malesia".

L'unico preoccupazione, per la Ferrari, potrebbe venire dalla tenuta del motore. Dei quattro in gara domenica scorsa in Bahrein (oltre a quelli del Cavallino, anche quelli montati sulle Red Bull di Coulthard e Klien), due sono stati cambiati: per cedimento dopo il traguardo quello dello scozzese e dopo accurato, conseguente, controllo quello di Massa.

Il motore di Schumi invece non dà segnali preoccupanti, anche se nel box rosso sono pronti. Il cambio costringerebbe il tedesco a perdere dieci posizioni in griglia di partenza, ma Schumi dice: "E' una opzione teorica, ma speriamo proprio che non si debba fare. Al momento non c'é rischio".

Autore: Michele Basso

Data di pubblicazione: 17/03/2006

Categoria: Sport - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news