TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

La Commissione Europea aggiorna la black list delle compagnie aeree

La Commissione europea aggiornato oggi l'elenco dei vettori aerei soggetti a divieto operativo nell'UE

Redazione MyTag.it Redazione di MyTag.it - Sito web autore
La Commissione Europea aggiorna la black list delle compagnie aeree

La Commissione europea aggiornato oggi l'elenco dei vettori aerei soggetti a divieto operativo nell'UE. Ecco le novità di rilevo: per la prima volta, sono stati cancellati dall'elenco due vettori aerei che hanno introdotto adeguate misure di sicurezza; cinque paesi hanno deciso di porre fine alle operazioni di volo di compagnie aeree inserite nell'elenco comunitario; la Comunità ha adottato nuove misure di sicurezza nei confronti di due compagnie - Pakistan International Airlines (PIA) e Air West del Sudan; due Stati - la Russia e la Bulgaria - hanno preso autonomi provvedimenti nei confronti di molti dei vettori nazionali.

"La cancellazione dalla black list di due vettori - ha dichiarato Jacques Barrot, vicepresidente della Commissione e responsabile per il settore dei trasporti - dimostra che il nostro elenco svolge non soltanto una fondamentale funzione di protezione nei confronti di attività aeree poco sicure, ma rappresenta anche un forte ed efficace incentivo per le compagnie aeree che non si conformano alle norme internazionali di sicurezza affinché pongano rimedio alle loro carenze.

Queste nel dettaglio le decisioni adottate dalla Commissione:

  • Due compagnie aeree, Phuket Air (Tailandia) e DAS Air Cargo / Dairo Air Services (Uganda/Kenya), sono state cancellate dall'elenco comunitario. Esse hanno dimostrato alla Commissione di aver colmato le gravi carenze in materia di sicurezza che inizialmente avevano portato al divieto operativo in Europa nei loro confronti.
  • Complessivamente, 49 vettori aerei precedentemente inclusi sono stati soppressi dall'elenco per aver cessato le attività di traffico aereo. Ciò è avvenuto perché il paese di appartenenza ha ritirato loro (o rifiutato di rinnovare) il certificato di operatore aereo o perché le compagnie aeree stesse hanno deciso di porre fine alle loro attività. I vettori aerei interessati erano registrati in Kazakistan (2), nella Repubblica democratica del Congo (6), nella Repubblica di Liberia (1), nella Guinea equatoriale (33) e nella Repubblica del Kirghizistan (7). Per contro, altri dieci vettori sono stati aggiunti all'elenco comunitario con divieto operativo assoluto; si tratta di compagnie aeree create nella Repubblica del Kirghizistan (4), nella Guinea equatoriale (1) e nella Repubblica democratica del Congo (5).
  • La compagnia Pakistan International Airlines (PIA) è soggetta a una restrizione operativa in forza della quale per le operazioni di volo verso la Comunità può utilizzare soltanto gli aeromobili Boeing 777.
  • La restrizione operativa in vigore nei confronti di Air West (Sudan) è stata inasprita ed è diventata ora un divieto operativo assoluto, giacché sono state riscontrate ulteriori carenze sotto il profilo della sicurezza anche nell'unico aeromobile della compagnia che era ancora autorizzato a operare nella Comunità.
  • La Commissione ha preso atto della decisione della Bulgaria di proibire a cinque vettori bulgari (Air Sofia, Bright Aviation Services, Heli Air Services, Skorpion Air e Vega Airlines) le operazioni di volo verso gli altri Stati membri dell'UE e verso l'Islanda, la Norvegia e la Svizzera[2]. Si tratta di una decisione provvisoria in attesa dell'applicazione di misure correttive adeguate, che saranno riesaminate congiuntamente dalla Commissione e dalle autorità bulgare tra alcune settimane.
  • A seguito di consultazioni con la Commissione, la Russia ha deciso, il 12 febbraio 2007, di vietare a nove vettori nazionali - Aero Rent, Tatarstan, Atlant Soyuz, Aviakon Zitotrans, Centre Avia, Gazpromavia, Lukoil, Russian Sky (Russkoe Nebo) e Utair - di effettuare voli singoli e voli charter verso la Comunità.

Fonte: HelpConsumatori

Autore: Redazione MyTag.it

Data di pubblicazione: 08/03/2007

Categoria: Viaggi - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news