TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

I migliori mari e spiaggie sono in italia: Friuli, Molise, Toscana Liguria e Basilicata tra le regioni vincitrici. Lucca è la prima città

I mari e spiaggie in Italia sono tra le migliori di Europa con un tasso di balneabilità delle acque che dopo i controlli super il 90% ed è in costante miglioramento ogni anno.

Redazione MyTag.it Redazione di MyTag.it - Sito web autore
I migliori mari e spiaggie sono in italia: Friuli, Molise, Toscana Liguria e Basilicata tra le regioni  vincitrici. Lucca è la prima città "La balneabilità delle nostre coste è tra le migliori d'Europa, con una media che supera il 90%. E i controlli sono costanti, rigorosi e sempre aggiornati". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Gian Paolo Patta commentando i risultati del Rapporto sulle acque di balneazione che presenta i dati sulla balneabilità delle acque italiane marine, lacustri e fluviali.

Il dossier è il frutto dei dati delle strutture regionali, Arpa, e Asl che hanno controllato ben 4.667 punti di prelievo marini, 5.410 Km di coste, e circa 478 punti di prelievo lacustre e 7 fluviali, con 52.745 campioni/anno.

L'annuale Rapporto sulla qualità delle acque di balneazione deriva da un programma di controlli molto articolato. Obiettivo del programma di sorveglianza è l'esatta conoscenza, sia sotto il profilo microbiologico, sia sotto quello fisico-chimico, dello stato delle acque marine, lacustri e fluviali e, quindi, l'identificazione sia delle situazioni di degrado ambientale che di situazioni, anche solo potenzialmente, pericolose.

Ciò comporta la necessità, in particolare per Regioni e Comuni, di interdire alla balneazione i tratti di costa che non rispondono ai requisiti di legge, ricorrendo a provvedimenti spesso difficili, soprattutto per regioni a spiccata vocazione turistico-balneare, ed impopolari, ma indispensabili per raggiungere l'obiettivo della massima garanzia per i bagnanti.

In tutto 52.745 controlli su 5.150 punti di prelievo marini.

Il Friuli (100%), il Molise (98,1%), la Toscana (98%), la Liguria (97,6%) la Basilicata e l'Emilia Romagna (97.3%) sono le Regioni che hanno la percentuale più elevata di chilometri di costa controllati e balneabili rispetto alla lunghezza della costa (media nazionale 91,3%).

Lazio (21%) e Campania (19,9%) sono ancora le Regioni che hanno la maggiore percentuale di chilometri costieri non idonei alla balneazione. Seguono Veneto (10,8%) e Calabria (10,1%).

Tutte le altre Regioni sono al di sotto della media nazionale di spiagge inquinate che è dell'8,7%.

Le Province con la maggiore percentuale di costa balneabile sono Lucca, Potenza, Ferrara, Udine, Gorizia e Trieste con una percentuale del 100%, seguono Livorno (99,4%), Ragusa e La Spezia (99,3%), Taranto (99,1%). Le Province con una percentuale più elevata di costa inquinata sono Caserta (67,1% %), Roma (44,7%%), Palermo (21,6%), Bari (19,9%). Complessivamente il quadro nazionale appare molto rassicurante anche se si nota un lieve aumento della costa non balneabile (+1,15% in quasi tutte le regioni rispetto alla costa marina da controllare) rispetto allo scorso anno.

Autore: Redazione MyTag.it

Data di pubblicazione: 26/05/2007

Categoria: Viaggi - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news