TROVA
Scarica Feed RSS I Feed RSS di mytag.it
 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da MyTAG gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica. INVIA
Invia ad una amico Versione per PDA Stampa questa pagina

Guida Agriturist 2006, le novità della nuova edizione

La Guida Agriturist 2006 propone 1600 aziende agricole dove trascorrere le vacanze oltre il 90% delle quali propriamente agrituristiche

Michele Basso A cura di Michele Basso - Sito web autore
Guida Agriturist 2006, le novità della nuova edizione

La nuova Guida Agriturist 2006 propone le migliori aziende agricole (più di 1600) dove trascorrere le proprie vacanze agrituristiche.

Inoltre non mancano le offerte in forma di bed and breakfast, albergo, casa per vacanze, adagiate comunque in un contesto agricolo.

L’alloggio è offerto soprattutto in appartamenti indipendenti (62% dei posti letto), la restante ricettività è in camere con prima colazione. I posti letto complessivi sono 32.500 (circa 500 in più rispetto all’edizione 2005).

Gli appassionati del camper, della tenda o della roulotte, possono scegliere fra 100 offerte; l’alloggio è combinato con la ristorazione in circa 800 aziende (il 4% in più rispetto allo scorso anno). Sono 250 i centri agrituristici di turismo equestre, mentre in 780 agriturismi (4% in più rispetto allo scorso anno) c’è la possibilità di neutralizzare il caldo dell’estate con un gradevole bagno in piscina. Almeno un alloggio per disabili è disponibile nel 44% delle offerte, mentre la coltivazione biologica riguarda poco più di una azienda su quattro. Sono più di duecento le fattorie didattiche, pronte ad accogliere scolaresche per “raccontare” come si alleva un vitello, o come si produce un buon vino.

Nella  Guida Agriturist 2006 è stata inoltre rinnovata la cartografia con le aziende di ogni regione, per orientarsi nella ricerca: in ogni provincia d’Italia sono state individuate sottozone, per ciascuna delle quali viene riportato l’elenco dei comuni in cui si trovano offerte agrituristiche. Dalla cartina, una volta scelta una zona, è dunque semplice trovare gli agriturismi in essa localizzati; all'inverso, scelta una determinata azienda, è altrettanto facile stabilire in che zona si trova.

Conclude la Guida una ricca rubrica dedicata ai prodotti riconosciuti a DOP (Denominazione d’Origine Protetta) e IGP (Indicazione Geografica Protetta), nel quadro della campagna di informazione “DOP e IGP... Agriturismo... diffidate delle imitazioni” promossa dall’Agriturist con il contributo del Ministero delle Politiche e Forestali.

Autore: Michele Basso

Data di pubblicazione: 07/03/2006

Categoria: Viaggi - Tutti gli articoli della categoria

 

I PIU' LETTI DEL MESE

Tutte le news